Il mio non sarà stato un 2016 meraviglioso, ma sapere di averlo reso tale per qualcun altro è la mia vittoria su questo anno terribile…

Nei miei incontri ci metto l’anima, il cuore, tutta me stessa…mi spoglio di tutte le mie certezze e mi metto a nudo mostrando le mie fragilità, le mie debolezze ma soprattutto la mia forza, cercando sempre di essere un esempio ed un supporto per chi ne ha bisogno…a volte basta solo ascoltarli…i ragazzi hanno bisogno di questo…di certezze, di punti di riferimento, di essere sentiti…una volta fatto questo avrai raggiunto il tuo obiettivo.

img_0539“Ciao cuore ti sei ripresa? Stai meglio? Volevo scriverti due parole sperando che ti facciano sorridere. Sta per finire questo 2016, un anno non bellissimo per te purtroppo.. sappi però che hai reso il mio meraviglioso. Quel 26 aprile ci siamo incontrate per la prima volta e ci hai raccontato la tua storia. Da quel giorno non te ne sei mai andata dai miei pensieri, mi sono affezionata tanto. Ho poi letto il tuo libro tipo tre volte e non so nemmeno io quante lacrime ho versato. Ti ho scritto fin da subito e non ti ho più mollata (scusami davvero ahahah). Quando ho saputo che a novembre ti avrei rivista ho fatto i salti di gioia. Il conto alla rovescia era partito. Quelle due settimane sono volate e finalmente era arrivato il nostro giorno. Un’emozione dopo l’altra e non ho saputo controllare le lacrime, di nuovo. Le tue bellissime parole, i tuoi abbracci che sembravano infiniti e i tuoi occhi nei miei. Ero al settimo cielo. Grazie davvero, ma è poco e non trovo le parole adatte. 26 aprile 2016 e 22 novembre 2016. Due date che porterà sempre nel cuore. Grazie per aver reso questo anno davvero meraviglioso per me, grazie per essere entrata nella mia vita, grazie per avermi fatto crescere sotto tanti punti di vista, grazie per avermi dedicato sempre del tuo tempo. Grazie davvero. Spero di rivederti presto, per iniziare il 2017 nel modo migliore ‚ù§ ti voglio bene, la tua S.”