CHE DIRE? QUANDO RICEVO MESSAGGI DA RAGAZZI CHE HO INCONTRATO ANNI FA CHE MI SCRIVONO ORMAI DIVENTATI UOMINI O DONNE, HO LA CERTEZZA CHE GLI SONO ENTRATA NEL CUORE MA SOPRATTUTTO CAPISCO CHE A LORO IL NOSTRO INCONTRO HA DAVVERO CAMBIATO LA VITA. QUANTA EMOZIONE!!!🦋
Ciao Giorgia! Ti seguo da tantissimo, circa 7/8 anni… stasera mi sei “spuntata” in bacheca e a distanza di così tanto tempo ho deciso di scriverti! Ti ho “conosciuta” ancora quando frequentavo la seconda media (ora faccio il primo anno di università!!)
Sei venuta nella mia scuola, a Verona, a fare un incontro per raccontare la tua storia, io ero piccolissima, avevo circa 13 anni. Infatti non ne sapevo ancora quasi nulla della droga, ne ero totalmente estranea, ma mia mamma mi aveva incitata tantissimo a venire al tuo incontro. (e menomale!) Beh che dire, quella sera del 2011 mi ha proprio cambiata, la tua storia, la tua sincerità, la tua forza mi hanno cambiata. Mi ricordo che sono tornata a casa, mi sono letta il tuo libro in un giorno e volevo che lo leggessero tutti, così l’ho prestato a tutte le mie amiche!😂 forse proprio perché non ne sapevo ancora nulla sull’argomento mi ha segnata così tanto. Ero proprio rimasta ammirata, infatti sono proprio contenta di seguirti ancora e vedere che continui a “lavorare” sulla prevenzione. Oggi, ti scrivo non più da 13enne ma con la testa di una ragazza di 20 anni, che ne ha viste tante in questi anni riguardo la droga, ma grazie a te mi sono sempre tirata indietro. Sempre. E ho sempre cercato di diffondere il tuo messaggio. Penso sia davvero importante ciò che fai tutti i giorni. Non è da tutti spendere il proprio tempo per fare del bene verso gli altri. Non so perché ma stasera mi sentivo di scriverti 🙈 continua così Giorgia! Mi hai proprio trasmesso il vero senso della vita e della sua importanza, mi hai insegnato tanto. Ti ringrazio ogni giorno e non sarà mai abbastanza!! ❤️ (scusa la lunghezza, chissà se lo leggerai mai!)