Chi dice che il futuro appartiene ai giovani si sbaglia. Si sta solo appropriando di ciò che non è suo. Il presente, non il futuro, è ciò che vi appartiene. Ed è un vostro diritto prendervelo!
Bisogna essere coraggiosi per poter essere in grado di prendere in mano la propria vita.
Essere agenti di cambiamento, non accettare passivamente ciò che succede intorno a noi, non è una scelta facile.
Ma spesso le scelte difficili sono quelle giuste. I grandi sogni, le grandi rivoluzioni nascono da scelte dure, spesso incomprese.
Prendersi delle responsabilità, avere il coraggio, come diceva Kant, di servirsi della propria intelligenza, costa fatica. E allora che siate ragazzini o adolescenti non importa. Abbiate il coraggio di non farvi condizionare.
Leggete, informatevi… abbiate il coraggio di costruirvi una cultura, di essere liberi di non dipendere da ciò che dicono gli altri perché sufficientemente acculturati per sapere cosa sia giusto e cosa sbagliato.
Poter esprimere se stessi è un diritto di tutti.
È difficile, lo so. Però non siete soli. Milioni di giovani in tutto il mondo hanno deciso di essere leader oltre che beneficiari.
Assumetevi delle responsabilità, urlate, azzardate!
Se non sarete all’altezza non fermatevi al primo tentativo. Ciò in cui avete fallito rappresenterà la marcia in più che vi permetterà di vincere la sfida successiva.
Lottate. Potete cambiare le cose.
Se vi sembra di non esserci riusciti non abbattetevi. Siate consapevoli che ciò che senza dubbio cambia, siete voi stessi. Non sottovalutatelo, perché essere agenti di cambiamento significa prima di tutto cambiare sé stessi. E anche una sola persona basta per fare la differenza.
Noi, voi…possiamo!