Saranno sicuramente due mattinate intense e ricche di emozioni…
Guardare negli occhi quasi mille studenti mentre assistono alla proiezione del docufilm “Giorgia Vive” e leggere nei loro sguardi, quel senso di stupore, quando realizzano che anche solo mezza pastiglia può portarti a perdere la vita, dialogare con loro e spiegargli che la vita è una sola e che devono prendersene cura, salutarli sapendo che dentro di loro è rimasto qualcosa che potrà cambiargli la visione delle cose e sapere di aver salvato la vita anche di uno solo è il mio traguardo.
Oggi 28 Novembre e mercoledì 30 Novembre incontrerò gli studenti dell’istituto Giulio Natta di Bergamo.
In 2 mattinate,4 proiezioni del docufilm “Giorgia Vive”; 4 ore di dibattito con 1000 studenti sicuramente lasceranno un segno indelebile neo loro cuori!