Oggi è un giorno importante: la giornata per la donazione degli organi.
Come potete immaginare è per me un tema molto sentito… Vorrei che le persone sapessero quanto questo sia un gesto meraviglioso.
Con la donazione degli organi viene compiuto un atto d’amore verso chi non si conosce…

Non posso quindi non pensare ai genitori di Alessandra, la mia donatrice, che nel momento più tragico della loro vita, dove la rabbia e tutti i sentimenti negativi avrebbero potuto prendere il sopravvento, sono riusciti a donare vita e speranza al prossimo.

Loro sono i miei eroi ed Alessandra la mia eroina, ma non solo, anche la mia ispirazione quotidiana.

Quando vivi con i sensi di colpa arrivi anche ad odiarti… E quando ti odi, arrivi a farti del male…

È esattamente ciò che è accaduto a me per tanti anni dopo il trapianto…

Un gesto che viene dal tuo inconscio, assolutamente involontario, ma che facevo…

Poi ho capito che se avessi pensato alla mia donatrice, mai e poi mai le avrei potuto fare del male… Ed ecco che quando penso a lei tutto si fa più chiaro e prende forma…ed ecco perchè diventa anche la mia ispirazione quotidiana.

È difficile perdonarsi un errore così grande e il lavoro che svolgo quotidianamente mi permette di dare un senso a tutto quello che è successo, un modo per non sentirmi sommersa dai sensi di colpa.

La donazione degli organi dona vita, ma non solo.

Dona la consapevolezza dell’importanza di ogni giorno vissuto, di ogni attimo.

Ti fa respirare con coscienza e assaporare con devozione ogni istante della giornata.

Guardi il cielo e i colori della vita sorridendo verso un infinito che hai potuto conquistare inconsapevolmente.

Sei vivo!

Ed eccomi qua a vivere appieno questa mia seconda vita!

Molti mi chiedono di Alessandra ed io adoro raccontare di questa ragazza che era amatissima. Una ragazza straordinaria che cerco di farla vivere in ogni istante delle mie giornate.

Quando mi sono laureata ho pensato: ce l’abbiamo fatta e non “ce l’ho fatta”…

Donare gli organi è una scelta eroica.

Non si può cambiare il destino che è stato scritto ma ci si può prendere gioco di lui continuando a vivere dentro qualcun’altro…

Be a hero, be an organ donor.