Ieri ho trascorso una giornata un po’ triste…
Lei è Anna, per me una straordinaria donna che da quasi 18 anni mi è stata accanto nei momenti più duri e difficili della mia vita.
È stata l’ultima volta che mi ha fatto il prelievo del sangue. La super capo infermiera dei trapianti di fegato di Niguarda a breve andrà in pensione…
Quanto ho pianto… Non potete capire… Un’altro pezzo della mia vita, un’altra certezza se n’è andata.
Mi ha conosciuta che avevo 17 anni appena compiuti… Mi ha vista piangere, mi ha vista soffrire, tornare a compiere i primi passi, nutrirmi nuovamente e tornare a sorridere…diciamo che piano piano mi ha aiutata a tornare alla vita.
I primi anni quando dovevo fare il prelievo, circa una volta a settimana, cercava di farmelo il più in fretta possibile per farmi perdere meno ore a scuola…
Mi è stata accanto quando a causa di un inizio rigetto ho dovuto fare la biopsia al fegato, quando negli anni ho avuto alti e bassi ed i diversi ricoveri, quando non producevo più i globuli rossi, quando ho avuto il tumore alla cervice, quando tre anni fa ho trascorso quasi nove mesi avanti e indietro dagli ospedali…lei c’era… Mi è sempre stata accanto.
Insomma per me lei era il mio porto sicuro.
D’altro canto io l’ho vista crescere nel suo ambito lavorativo fino ad arrivare a diventare il capo reparto. Quanti colori di capelli ha cambiato non potete neanche immaginare! 😱
Riusciva a modificare il colore anche 2 volte in un mese! Ma per quanto potesse cambiare il colore dei capelli, rimaneva sempre la stessa, la “mia” Anna, la mia certezza.
Ci siamo abbracciate forte forte, io ho pianto… Ho cercato di non farmi vedere ma lei se n’è accorta… È stata dura dirle addio…credo anche per lei.
La porterò sempre nel cuore…
Ora andare a fare i controlli non sarà più lo stesso…