Oggi sono 4 anni che non ci sei più… mi sono resa conto che oggi è anche il giorno della lotta al cancro… pazzesco… quella bestia nel giro di 4 mesi dalla diagnosi ti ha strappato alla vita il giorno stesso in cui noi uomini abbiamo deciso che fosse la giornata dedicata alla sua sconfitta, alla lotta a questo male che spaventa e che ha distrutto tante, tantissime, troppe vite.
Oggi mia cugina mi ha detto questa frase: “E comunque ogni anno che ricorre questo giorno c’è sempre il sole!! Pazzesco. Ci vuole bene lo zio!!” E così mi è tornato in mente che anche il giorno del tuo funerale c’era il sole… aveva piovuto tantissimo ma quel giorno no… quel giorno c’era una meraviglioso sole, accecante come il tuo sorriso che poi ad essere sincera sono orgogliosa di dire che sia molto simile al mio…
Manchi papà… manchi ogni giorno di più.. chi dice che il tempo guarisce le ferite non dice la verità…
Mamma dice spesso che se non ci fossi io non avrebbe più senso vivere… ma tu questo lo sapevi già prima di morire… era la tua più grande paura: la mamma… sapevi che per lei sarebbe stata davvero troppo dura e così è stato… con la morte di Carlotta poi non ne parliamo.
Ma mamma è forte papà… mamma è fortissima, ma sono sicura che tu questo lo sappia già perché da lassù ci vedi… e che sia orgoglioso di noi, delle tue donne, di come stiamo andando avanti, di quello che stiamo facendo…
Non c’è giorno che non ti pensi, non c’è giorno che non mi domandi cosa avresti fatto, non c’è giorno che non vada a scavare nei miei ricordi un aneddoto divertente nostro…
Se penso che sono passati 4 anni mi manca il fiato… 4 anni? Sono tanti, tantissimi…decisamente troppi.
Quando pensi di tornare per abbracciarmi forte e posare la tua manona sulla mia testa? Io ci conto pà…
Nel frattempo mi accontento di incontrarti nei miei sogni.
Ti aspetto papà…