SONO LETTERALMENTE COMMOSSA
Ciao Giorgia, oggi ero presente all’incontro ad Imperia e ci tenevo tanto a dirti che mi sei entrata nel cuore.
Mi dispiace non essere riuscita a dirtelo di persona che è il modo che preferisco ma francamente ho pianto quasi per tutto il tempo e non sarei riuscita a parlarti.
Vorrei tanto averti incontrata prima perché mi hai dato una visione così importante che probabilmente mi avresti aiutata a superare un momento che ancora mi fa sanguinare l’anima.Voglio soprattutto ringraziare il tuo papà e mi dispiace tanto non aver avuto il piacere di incontrarlo prima ma sappi che mi ha trasmesso davvero tanto, e tutto grazie a te.
Non ho avuto a che fare con droghe o con alcool e ciò non riguarda me in prima persona ma mi sono trovata in una condizione di impotenza verso la persona più importante per me. Qui la lettera del tuo papà mi ha fatta sentire compresa, cosa che non mi era mai capitata prima, nonostante ne abbia parlato con molte persone.
Mi è stato fondamentale il tuo discorso su noi stessi, sul percorso che dobbiamo affrontare per noi, per amarci e vivere la vita appieno.
Per tanto tempo mi sono odiata, mi sono addossata colpe per ciò che era successo solamente perché, come tutti, ero impotente, incapace di fare qualsiasi cosa.
Mi hai tolto un peso dal cuore.
Dopo essere arrivata a casa ho pianto tanto, mi sono finalmente liberata di un dolore così forte grazie a te, che non posso far altro che dirti che rimarrai per sempre in me.
Mi hai insegnato tanto.
Grazie, grazie davvero.
Perdona il messaggio lunghissimo, volevo solo farti capire quanto tu sia stata importante per me. Grazie