“Ciao Giorgia, sono la ragazza del video e del selfie doppio! volevo ringraziarti per la bellissima esperienza di oggi… sei riuscita nell’intento di farci uscire da l√¨ col sorriso, una gioia immensa parlare con te, e sentire la tua storia. Brividi continui. Nella nostra scuola certe testimonianze servono, pi√π di quanto possa sembrare magari.

Era l’unico incontro al quale ho partecipato che se non finiva mai era perfetto, tante cose da dire riguardo questo argomento, tanto bisogno di parlarne. Ho postato la nostra foto, la conserver√≤ con gelosia perch√© non tutti hanno la possibilit√† di incontrare una donna stupenda quanto te.

Grazie mille Giorgia, sei stata chiarissima in ogni singola cosa che hai detto! Ci penso da tutto il giorno e vorrei davvero che la tua esperienza, anche se davvero brutta, possa servire da esperienza a tanti ragazzi che, ahim√®, ne fanno uso. Tante cose da chiederti, ma hai spiegato tutto alla perfezione. Ci hanno sempre riempito di storielle fin’ora che non ci sembravano vicine, concrete.

Tu sei stata un’esempio vivente di quello che una droga, leggera o pesante che sia, pu√≤ causare. Ti abbiamo vista, abbiamo sentito la tua vicinanza, e io personalmente, nonostante non abbia mai avuto quest’interesse (mi spaventa il solo pensiero di toccare o vedere la droga), inizio a pensare che non tutte le disgrazie capitano sempre agli altri. Possiamo essere anche noi gli sfortunati. E purtroppo capita.

Grazie ancora di tutto, ho postato la nostra foto su Instagram e Facebook, ma non credo su Instagram ti sia arrivato il tag. Potessi ascoltarti tutti i giorni lo farei volentieri.¬†Un abbraccio enorme”